Antibiotico Fluorochinolone

Moderatore: Margherita

Rispondi
Max
partecipe
partecipe
Messaggi: 94
Iscritto il: 04/09/2016 - 22:02
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn

Antibiotico Fluorochinolone

Messaggio da Max » 10/05/2019 - 12:53

Ciao a tutti, da più di un anno il mio Crohn è diventato ''aggressivo''.
Già operato nel 1990 con resezione ileo cecale e attualmente con stenosi di 15 cm.
Da Ottobre faccio terapia biologica adalimumab 40 mg ogni due settimane più altro.
Due giorni fa ho avuto una sub occlusione con 12 ore di dolori allucinanti che immagino un po tutti chi più chi meno conosciate bene.
Mi è stata prescritta una terapia con due antibiotici per un mese.
Terapia che ho già fatto per un mese la scorsa estate quindi 9 mesi fa.
Ma uno dei due antibiotici è a base di fluorochinolone e il mio medico di base si rifiuta di prescriverlo perché sostiene, e io lo credo, di avere ricevuto una circolare in cui si diffida a prescrivere tale antibiotico a causa dei sopraggiunti ed accertati nuovi e gravissimi effetti collaterali.
Io purtroppo sono il paziente e mi trovo in una situazione dove sto nel mezzo.
I medici sono un po come gli avvocati o ti fidi o non ti fidi non esistono vie di mezzo e io voglio fidarmi del Ge che mi segue.
Ma mi fido anche del medico di base.
Una situazione ''imbarazzante'' dalla quale non so come uscirne fuori.
E per concludere un filmato su un servizio delle iene su questa categoria di antibiotici che è molto incoraggiante:

https://www.iene.mediaset.it/video/flur ... 8006.shtml

Avatar utente
giuseppe
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1280
Iscritto il: 30/12/2004 - 13:59
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Gaeta/Lugo
Contatta:

Re: Antibiotico Fluorochinolone

Messaggio da giuseppe » 10/05/2019 - 15:56

Oltre a quanto ti ho già detto in privato, aggiungo qui che riguardo ai farmaci spesso le posizioni dei medici sono contrapposti. Lo stesso fatto che uno debba stare lì a contorcersi per il dolore è molto discutibile, nel senso che se vai al PS ti sparano in vena un antidolorifico di quelli strong, cosa che un ge vieterebbe categoricamente. Io, però, 12 ore a soffrire non ci sarei rimasto, l'antidolorifico è sempre pronto per ogni necessità; magari poi lo butto perché scade, ma in casa deve sempre esserci.
Giuseppe

Max
partecipe
partecipe
Messaggi: 94
Iscritto il: 04/09/2016 - 22:02
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn

Re: Antibiotico Fluorochinolone

Messaggio da Max » 11/05/2019 - 19:40

Sono rimasto tutte quelle ore a contorcermi dal dolore perché più volte ho chiesto al ge cosa usare in casi del genere e la mia domanda è caduta nel vuoto nel senso che ha girato intorno alla domanda.
Io avevo delle compresse di rilaten ma considerato che il ge non mi ha consigliato nessun antidolorifico o similare non sapevo se piuttosto che fare bene avesse potuto creare ulteriormente problemi quindi nel dubbio ho evitato.
Certo, appena ricapita vado al ps e mi faccio sparare, come dici tu, l'antidolorifico Strong...
È da Mercoledì, 4 giorni che vado avanti con dieta liquida con Brodo vegetale filtrato, omogeneizzati e yogurt, thè....mi tocca così per altri 3 giorni.

Giuseppe, così giusto per sapere, quale è l'antidolorifico che hai a portata di mano?

Rimane sempre il dubbio se con la sub-occlusione appena avuta il biologico stia facendo effetto o meno, sono già sei mesi che lo faccio.Per alcune cose ho avuto grossi benefici ma questo episodio mi ha letteralmente spiazzato

Avatar utente
giuseppe
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1280
Iscritto il: 30/12/2004 - 13:59
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Gaeta/Lugo
Contatta:

Re: Antibiotico Fluorochinolone

Messaggio da giuseppe » 12/05/2019 - 08:53

A Paola alcuni anni fa al PS fecero in vena Artrosilene, che è un equivalente più dosato dell'Orudis. Io preferisco il Toradol, che ho usato anche dopo gli interventi alle fistole, mettendone mezza fialetta sotto la lingua e lasciandola assorbire: l'effetto è quasi immediato.
Naturalmente possono rallentare la peristalsi, ma rilassano la muscolatura liscia che con il dolore va in contrazione; per sbloccarsi tisane tiepide e borsa di acqua calda sull'addome.
Giuseppe

Max
partecipe
partecipe
Messaggi: 94
Iscritto il: 04/09/2016 - 22:02
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn

Re: Antibiotico Fluorochinolone

Messaggio da Max » 12/05/2019 - 17:31

Vedi Giuseppe, ogni cosa ha il suo tempo o possiamo anche dire che per tutto, c'è sempre una prima volta.
Non ho mai usato antidolorifici ''pesanti'' tranne nel 2005 quando sono stato operato di ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio che ha avuto un decorso post operatorio dolorosissimo e se non ricordo male mi diedero 10 gocce di Contramal al bisogno (dolore insopportabile).
Credo che dovrò anche io dotarmi H24 di qualcosa di utile per i dolori.

Solitamente, al posto della borsa di acqua calda sulla pancia, uso un termoforo regolabile a tre intensità di calore, leggerissimo che mi da sollievo.

Devo trovare qualcuno che mi dia una risposta al quesito sul biologico.

Rispondi