transito del tenue

RX, ecografia anse intestinali, enterorisonanza per la diagnosi e il controllo delle malattie intestinali.

Moderatori: paola, Margherita

Avatar utente
paola
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1001
Iscritto il: 30/12/2004 - 15:15
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Lugo (RA)

Messaggio: #1067 paola
22/02/2005 - 23:31

Rispondo in ordine di arrivo: Stefania, hai molti motivi per arrabbiarti, preferirei usare un altro verbo, per intero, senza asterischi, ma forse non sarebbe gradito a tutti.
Ti dico solo una cosa: la mia cartella clinica del primo ricovero al "famoso e grandioso" S. Orsola di Bologna, del 1978, gigantesca, perché ho fatto un vero check up, loro non si fidavano della diagnosi "di provincia"....si è persa per sempre, e mai sono riusciti a ritrovarla. E pensare che là dentro c'era un mare di informazioni utili non solo per me, ma anche per tutti coloro che mi avrebbero potuto seguire poi...e allora non mi sono solo "arrabbiata", ho parlato, tanto e di brutto!!!!
Non è servito a nulla, purtroppo.
Paola

Avatar utente
paola
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1001
Iscritto il: 30/12/2004 - 15:15
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Lugo (RA)

Messaggio: #1068 paola
22/02/2005 - 23:39

E tu, Rosy, hai fatto male a farla aspettare "solo" una settimana: dovevi farla friggere ben bene...almeno un mese, doveva aspettare!
Così si deve trattare chi non ha rispetto per gli altri: io non mi ritengo una perla, ma sul lavoro rispetto sempre gli impegni presi, anche a costo di rimetterci in termini di tempo (sempre poco) da dedicare alla mia vita privata. Ma ritengo la correttezza un dovere, anche se economicamente non ci ricavo nulla, almeno conservo il rispetto di me stessa, e per me significa tantissimo.
Paola

sandragec

Messaggio: #1970 sandragec
11/04/2005 - 16:01

ciao a tutti, ho 19 anni, ho la rettocolite ulcerosa, qualcuno vuole chiacchierare un pò... :oops:

Avatar utente
giuseppe
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 953
Iscritto il: 30/12/2004 - 13:59
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Gaeta/Lugo
Contatta:

Messaggio: #1973 giuseppe
11/04/2005 - 16:05

I forum sono fatti proprio per parlare, quindi nessuna timidezza, siamo qui a disposizione.
Ciao e benvenuta...
Giuseppe

letty

Messaggio: #15430 letty
31/12/2005 - 20:41

qualcuno può spiegarmi la differenza tra clisma del tenue e tenue seriato??? Grazie, un bacio a tutti e buon annoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!! :D

Avatar utente
giuseppe
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 953
Iscritto il: 30/12/2004 - 13:59
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Gaeta/Lugo
Contatta:

Messaggio: #15518 giuseppe
02/01/2006 - 14:11

Scusami letty, ieri non ho avuto materialmente il tempo per rispondere alla tua domanda, lo faccio ora nel topic più appropriato, anche se dell'argomento si è già parlato... non ricordo di preciso dove.
Molti gastro (quella che mi seguiva a Tor Vergata e quella che mi segue ora al Maggiore, ad esempio) ritengono che tra clisma del tenue e tenue seriato non vi siano differenze tali da giustificare l'inserimento di un sondino naso-duodenale; affinché il clisma possa essere un po' più preciso rispetto al seriato devono coincidere diverse variabili, tra cui la bravura dell'operatore. Credo meno all'ipotesi che chi le guardi sia più bravo di altri nel saper cogliere le sfumature.
Personalmente se mi proponessero il clisma del tenue lo rifiuterei, gli argomenti li troverei in un documento di cui ti riporto il link qui sotto.

http://www.amiciitalia.org/tenueseriato.htm
Giuseppe

Avatar utente
paola
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1001
Iscritto il: 30/12/2004 - 15:15
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Lugo (RA)

Messaggio: #16618 paola
16/01/2006 - 21:29

Oggi dovevo fare un tenue seriato, a Lugo, incontro la collega, e lei comincia a dire: "ma facciamo un clisma del tenue, si vedono meglio certi dettagli..." ed io a rispondere "no, no, no, non esiste"...
Le ho spiegato che l'unico tentativo, fatto nel 1978, fu disastroso e l'esame non si fece; invece, il tenue seriato non mi ha mai creato problemi, a parte l'ultimo del 2002, con il bario cementato...
Alla fine ho ceduto, si è concordato per una "prova": mi ha introdotto il sondino dal naso, poi, uno strazio, i conati...finché è arrivato nello stomaco, e la cosa è passata, restando solo un discreto senso di fastidio. Il resto è andato molto bene, l'ho spinto piano io giù in duodeno, veloce anche troppo, a momenti "la facevo" lì, transito acceleratissimo...incredule tecnica e radiologa; il casino è stato sfilare il tubicino, sangue in gola, credo per una tonsilla graffiata...
Il risultato è stato molto buono, soprattutto per quello che ha permesso di vedere, importante, e molto, per me.
Concludo: come ho detto stasera a Giuseppe, domani no, perché la gola fa male, ma...lo rifarei, soprattutto perché ho avuto molto aiuto dalle colleghe, sapevo che, insistendo, avrebbero lasciato perdere, e ancora di più perché ho saputo con precisione, e visto con i miei occhi, come stanno le cose.
Non voglio comunque, in nessun modo, affermare che è migliore l'una o l'altra indagine: fino a stamattina non avrei voluto, assolutamente no, fare un clisma del tenue.
Paola

stefania

Messaggio: #16619 stefania
16/01/2006 - 21:40

Complimenti per il coraggio inaspettato! :D Ti capisco benissimo i sondini per Matteo sono uno strazio, lo annientano. Incidenti come il tuo gli sono capitati, molto più di un graffio e non ti dico come stavo a vedere tutto quel sangue.Gli son capitati anche lievi problemi respiratori, chissà forse causati da tecnici incompetenti. La cosa buona è che passato il brutto momento ci si riprende in fretta. :D Spero che quello che hai visto non sia tanto brutto!

Avatar utente
paola
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1001
Iscritto il: 30/12/2004 - 15:15
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Lugo (RA)

Messaggio: #16622 paola
16/01/2006 - 21:49

Stefania, se la mia paura era così grande, da non accettare neppure l'idea, immagino un bimbo, già molto traumatizzato, in ogni senso!!! Io, strano, non ho neanche avuto attacco claustrofobico, come sempre accade con una narice impegnata.
Quello che ho visto, in tutta franchezza, è stato molto migliore del previsto: però le mie convinzioni erano basate su diagnosi sbagliate, conseguenti alla mia mancanza di informazioni, per cui, nel corso di indagini precedenti, avevo detto cose inesatte ai colleghi...che avevano tratto conclusioni sbagliate!
Paola

ste

Messaggio: #16623 ste
16/01/2006 - 21:52

Complimenti per il coraggio! :lol: addirittura spingerselo da sola..... :shock: non credo ce l'avrei fatta! :?

La situazione quindi è migliore di quella che pensavi? 8-[

Bacetti


Torna a “Esami eco-radiografici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite