Risonanza magnetica

RX, ecografia anse intestinali, enterorisonanza per la diagnosi e il controllo delle malattie intestinali.

Moderatori: paola, Margherita

stefania

Risonanza magnetica

Messaggio: #2069 stefania
15/04/2005 - 15:21

Come vi dicevo l'ha proposta il prof. ho visto nella pagina iniziale ma se qualcuno l'ha fatta, avrei bisogno di chiarimenti. Innanzi tutto se c'è bisogno come nella colon della pulizia intestinale, poi se avviene con mezzo di contrasto, in genere almeno, oppure no, permette di "vedere" anche il tenue?

vanja

Messaggio: #2073 vanja
15/04/2005 - 15:54

mia figlia ha fatto una risonanza alla zona sacro-iliaca x i dolori che lei lamentava spesso in quella zona.la durata e' stata di circa mezz'ora
Ultima modifica di vanja il 20/06/2005 - 08:33, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
giuseppe
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 953
Iscritto il: 30/12/2004 - 13:59
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Gaeta/Lugo
Contatta:

Messaggio: #2075 giuseppe
15/04/2005 - 16:00

Ti rispondo subito per tranquillizzarti Stefania, la risonanza magnetica l'ho fatta proprio l'altro ieri e, questa volta, nonostante il rumore nella cuffia mi sono quasi addormentato. Ma passo immediatamente alla descrizione.
Niente digiuno e nessuna preparazione, è necessario però durante l'esame iniettare in vena un mezzo di contrasto, che è del tutto privo di effetti indesiderati, la firma è richiesta perché non possono farla portatori di pace makers, placche metalliche alle ossa o altri oggetti metallici perché si è sottoposti a campi magnetici molto forti. L'esame non espone a radiazioni pericolose, tipo rx o TAC, insomma è del tutto innocuo e non invasivo. Gli aspetti che qualcuno non riesce a sopportare sono l'inserimento in un tunnel e il rumore martellante, per cui ti mettono una cuffia alle orecchie.
Io l'ho fatta per verificare le condizioni della mia piccola fistola, ma, da quello che ho capito, può essre utile per controllare un po' tutto, dalla presenza di ascessi ai polmoni, dalle coronarie alle articolazioni... che possa accertare la presenza o meno di stenosi al tenue non so dirtelo con precisione, mi viene da dedurlo, anche in base al costo molto più elevato di questo esame rispetto ad un più comune rx del tenue.
Spero di essere stato esauriente e, almeno un po', tranquillizzante.

P.S. Chiarisco meglio l'ultimo concetto: per una struttura ospedaliera è più conveniente un rx del tenue (che è l'esame di routine) che una risonanza magnetica per accertare la presenza di una stenosi. Questo mi porta a non escludere la possibilità che una RM possa tornare utile anche per questo scopo.
Giuseppe

stefania

Messaggio: #2078 stefania
15/04/2005 - 16:40

Grazie Giuseppe, lui l'ha fatta due anni fa all'encefalo, quando pensavano al diabete insipido, era più piccolo ed ha dormito tutto il tempo nonostante il rumore, nel suo caso niente cuffia. Quella dell'intestino non avevo proprio idea di come funzionasse, poichè dovrebbe fare anche la colon, due preparazioni mi sembravano troppe. :) Non so se la farà in sedazione,per tenerlo fermo.

ste

Messaggio: #2103 ste
16/04/2005 - 18:16

Ciao Stefania
La risonanza magnetica l'ho fatta anch'io più volte, ma sempre senza liquido di contrasto!!
Ha ragione Giuseppe nel dire che l'unica cosa fastidiosa è un leggero (mi autoconvinco sempre) senso di claustrofobia; per quanto riguarda il rumore non mi hanno mai dotato di cuffie (non sapevo si potessero avere) ma la cosa strana è che quando sono in quel "sommergibilino" quel suono mi sembra la voce di qualcuno che canta (!!! :shock: :shock: ).
E' un po' strano ma è così.... :oops:
La faccio di solito all'addome e dura ca 40'. :? (ma la preferisco di gran lunga a colon o clisma)
Un bacione


Dimenticavo nessuna preparazione: solo digiuno da cibo e acqua (ma tanto x Matteo non è un problema.....purtroppo... con quel poco che mangia....)

Avatar utente
diavola
esploratore
esploratore
Messaggi: 33
Iscritto il: 14/01/2005 - 21:49

Messaggio: #4068 diavola
18/06/2005 - 16:40

40' vuol dire 40 minuti? dura così tanto l'esame?
Immagine

favola

Messaggio: #4083 favola
19/06/2005 - 13:16

dipende dal radiologo, cmq difficile che duri meno di mezz'ora almeno

Avatar utente
Lia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 89
Iscritto il: 31/12/2004 - 17:31
Contatta:

Messaggio: #4095 Lia
20/06/2005 - 00:29

Nel ricovero di marzo (per complicanze post-operatorie), avrei dovuto fare una risonanza addome-pelvi. Avrei... Non sono riuscita a farla. Nel momento in cui sono entrata nel tubo, mi sono sentita male, il panico! Credo che molto abbiano inciso sia la mia leggera claustrofobia, sia il fatto che ero molto provata psicologicamente. Comunque, mi avevano detto che l'esame sarebbe durato 45 minuti circa.
Lia

...QueLLo Che C'è IN FoNDo AL CuoRe NoN MuoRe Mai...

Pam

Messaggio: #4096 Pam
20/06/2005 - 06:02

Qualche anno fa ho fatto una risonanza magnetica per una piccola ernia al disco, quindi senza liquido di contrasto. Non soffro di claustrofobia, ma ammetto che quel tunnel mi inquietava un po'. Quindi ho fatto così: ho chiuso gli occhi prima che facessero scorrere il lettino dentro, e non li ho riaperti finché non mi hanno tirato fuori. Nel frattempo ho cercato di pensare ad altro, ho fatto un po' di training autogeno e ho cercato di stare il più tranquilla possibile.
Nonostante tutto questo, quando sono uscita ho tirato un sospiro di sollievo!

Raffaella

Messaggio: #4100 Raffaella
20/06/2005 - 09:06

Anch'io l'ho fatta e non posso aggiungere altro a quello che già ti è stato detto. Io l'avevo fatta con liquido di contrasto.
Ora che mi viene in mente, a Matteo verrà dato una pompetta in mano, è un camapanello da usare nel caso voglia interrompere l'esame.
L'idea del "sommergibilino" di Ste è ottima. Che ne dici di raccontare una cosa del genere a Matteo per permettergli di sopportare meglio la lunghezza dell'esame (che è poi l'unico disagio)?!?
Un caro abbraccio a tutti e due


Torna a “Esami eco-radiografici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite