CHE LAVORO FATE?

Le questioni relative a studio e lavoro...

Moderatori: paola, Margherita

Avatar utente
Nameless88
loquace
loquace
Messaggi: 280
Iscritto il: 17/08/2008 - 22:29
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Noto(SR)

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #109060 Nameless88
31/07/2011 - 19:12

Agente di viaggi 8-)

Sara Chiara e Laura raccomandate Mario per un posticino in banca :wink:

migliore2001
partecipe
partecipe
Messaggi: 184
Iscritto il: 31/08/2010 - 14:39
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Siracusa

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #109075 migliore2001
31/07/2011 - 21:43

Impiegata azienda sanitaria provinciale
ELISA

Avatar utente
Mario
animatore
animatore
Messaggi: 2037
Iscritto il: 04/11/2008 - 16:05
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Livorno

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #109080 Mario
01/08/2011 - 08:49

Si Thomas, potrei fare il loro correttore di bozze :lol:
la vera gioia non sta nel non cadere mai ma nel rialzarsi sempre

ROBY84

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #109084 ROBY84
01/08/2011 - 11:43

ciao a tutti!! io è quasi un'anno e mezzo che sto provando a fare la parrucchiera...bellissimo ma anche altrettanto faticoso!!! sono solo all'inizio ma riesco ad avere delle belle soddisfazioni!!! vado avanti finchè riesco....e tra un pò ferieeee :lol:

Avatar utente
pieroim
partecipe
partecipe
Messaggi: 94
Iscritto il: 17/03/2009 - 16:48
Sesso: Maschile
Patologia: R.C.U.
Località: Prov. Bari

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #109096 pieroim
01/08/2011 - 16:14

humm.. domanda di riserva? :lol: :mrgreen: :mrgreen:
La vita è bella come un panino con la mortadella!

Avatar utente
yecabel
esploratore
esploratore
Messaggi: 40
Iscritto il: 23/06/2010 - 18:13
Sesso: Femminile
Patologia: R.C.U.

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #109097 yecabel
01/08/2011 - 16:22

io sono insegnante di scuola materna e nido, attualmente lavoro al nido.

Avatar utente
pacamp
esploratore
esploratore
Messaggi: 24
Iscritto il: 14/04/2005 - 20:58
Località: Pontedera

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #122517 pacamp
10/02/2014 - 11:27

Io purtroppo dopo la scuola media decisi di andare a lavorare, negli anni 80 il lavoro non era un grosso problema dopo una settimana avevo già trovato lavoro in una lavenderia industriale a 500metri da casa mia, poi dopo circa 10 anni fù venduta e dopo poco chiuse per fallimento( cosi sembra ) sono entrato a lavorare immediatamente in un prosciuttificio nel mio paese eravamo in 4 persone, poi dopo diversi anni comprarono una salatrice automatica e un ragazzo andò via rimanendo in 3 fino a gennaio 2014, poi un ragazzo mio caro amico ha avuto una proposta economica più allettante e ha deciso di licensiarsi adesso siamo rimasti in 2 con un carico di lavoro per 3 persone e l'azienda non sente ragioni di ridurre il carico lavorativo, l'altro mio compagno può farcela è sano come un pesce, ma io ho dei grossi problemi ha mantenere il ritmo sono invalido al 50 % ( anche se la ditta non lo sa ) vorrei trovare un lavoro un pò più leggero qualcuno può aiutarmi ??? sono in grave difficolta.

:sad:

fenice68
loquace
loquace
Messaggi: 263
Iscritto il: 05/11/2007 - 12:13
Sesso: Femminile
Patologia: R.C.U.
Località: reggio emilia

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #122525 fenice68
11/02/2014 - 09:55

Io lavoro in un ente pubblico a 30 ore settimanali, mi occupo della gestione del personale, ho grande autonomia e anche un pò di tempi morti (infatti ora sono qui.. :mrgreen: :mrgreen: ), mi ritengo fortunatissima perchè con la nostra malattia avere un lavoro poco faticoso, normalmente remunerato e che non crea troppi stress è fondamentale. Tra l'altro l'ufficio dista 3 chilometri da casa, quindi anche il tempo di trasferta è veramente pochissimo..Ho molto tempo libero che posso dedicare alla mia famiglia, al mio cane e al volontariato. Al giorno d'oggi mi ritengo una privilegiata, ma il mio lavoro me lo sono guadagnata partecipando ad una marea di concorsi pubblici quando ancora ne facevano...
Ho il diploma di ragioniera, avrei però voluto fare la maestra elementare.
Se oggi potessi tornare indietro di 25 anni farei una facoltà come etologia o zoologia per poter lavorare con gli animali, in particolare con i cani.. :wink: :sad:
è meglio essere ottimisti e avere torto che essere pessimisti e avere ragione." A. Einstein
Floriana

Avatar utente
Mario
animatore
animatore
Messaggi: 2037
Iscritto il: 04/11/2008 - 16:05
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Livorno

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #122532 Mario
11/02/2014 - 20:07

Lavoro tasto dolente. Io, non so se l'ho già detto, abbandonai la scuola dopo i primi due anni infruttuosi di superiori. Non mi pento perchè, come già stato detto, al tempo il lavoro c'era e io ebbi la fortuna di andare a lavorare in una officina facendo del mio hobby un lavoro e oltretutto iniziando a farlo da ragazzino ho avuto modo di imparare il mestiere in maniera egregia, così mi dicono. Ho sempre lavorato, dal 1979 fino a due anni fa circa. Poi le cose cambiano purtroppo. Dopo tante peripezie adesso faccio un lavoro che non c'azzecca niente: Autista consegnatario merce per un magazzino di idraulica. Sono entrato con le categorie protette ma.... il lavoro è a volte pesante, lo stress non manca causa traffico stradale, tempi stretti e clienti con tante pretese e poco rispetto. A volte per accontentare tutti manco mi fermo per il pranzo oppure mi mangio un pezzo di pizza guidando. La sede di lavoro è a 40 km da casa circa, non c'è mensa, refettorio o buoni pasto per cui mi arrangio portando da casa oppure comprando qualcosa in rosticceria oppure in una trattoria che fa menù di lavoro a prezzo modico e poi dipende da dove sono al momento. Che dire se non ripetere quello che mi dicono e cioè di trovarmi contento perchè almeno un lavoro ce l'ho... :roll: Ossia, almeno fino a metà marzo perchè oggi se vuoi lavorare lo fai con contratti a termine il che significa essere pressochè con un cappio al collo, niente proteste, non rompere, e niente errori altrimenti il rinnovo te lo sogni.
la vera gioia non sta nel non cadere mai ma nel rialzarsi sempre

fenice68
loquace
loquace
Messaggi: 263
Iscritto il: 05/11/2007 - 12:13
Sesso: Femminile
Patologia: R.C.U.
Località: reggio emilia

Re: CHE LAVORO FATE?

Messaggio: #122533 fenice68
12/02/2014 - 08:45

Proprio ieri ho ricevuto il notiziario dell'associazione AMICI che riporta un interessantissimo studio su cervello e MICI, dai risultati emersi sembra che noi malati abbiamo una minor risposta agli stimoli di emozioni positive e una minor restistenza agli stimoli da stress. Rimane da capire se questo è una conseguenza della malattia o è un fattore scatenante.
Come sappiamo benissimo lo stress incide fortemente sul sistema immunitario e di conseguenza sulla nostra malattia, ma purtroppo spesso lo stress è inevitabile..sopratutto sul lavoro.
è meglio essere ottimisti e avere torto che essere pessimisti e avere ragione." A. Einstein

Floriana


Torna a “Lavoro e studio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite