P&P..prosa e poesia.

Le nostre letture, i nostri giudizi, le nostre impressioni... e, perché no, le nostre scritture.

Moderatori: paola, Margherita

Avatar utente
geltrudemia
partecipe
partecipe
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/06/2011 - 18:23
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Prov. di Ravenna

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #119499 geltrudemia
08/01/2013 - 13:20


Avatar utente
Margherita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1425
Iscritto il: 30/05/2008 - 20:05
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Salerno

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #119591 Margherita
09/01/2013 - 22:16

Ho imparato di Andy Rooney

Ho imparato che la miglior aula del mondo è ai piedi di una persona anziana.
Ho imparato che quando sei innamorato, si vede.
Ho imparato che appena una persona mi dice, "Mi hai reso felice!", mi rende felice.
Ho imparato che avere un bambino addormentato fra le braccia è una delle cose del mondo che più rendono sereni.
Ho imparato che essere gentili è più importante dell'aver ragione.
Ho imparato che non bisognerebbe mai dire no ad un dono fatto da un bambino.
Ho imparato che posso sempre pregare per qualcuno, quando non ho la forza di aiutarlo in qualche altro modo.
Ho imparato che non importa quanto la vita richieda che tu sia serio, ognuno ha bisogno di un amico con cui divertirsi.
Ho imparato che talvolta tutto ciò di cui uno ha bisogno è una mano da tenere ed un cuore da capire.
Ho imparato che semplici passeggiate con mio padre attorno all'isolato nelle notti d'estate quand'ero bambino,sarebbero stati miracoli per me da adulto.
Ho imparato che la vita è come un rotolo di carta igienica, più ti avvicini alla fine, più velocemente va via.
Ho imparato che dovremmo essere contenti per il fatto che Dio non ci dà tutto quel che gli chiediamo.
Ho imparato che i soldi non possono acquistare la classe.
Ho imparato che sono i piccoli avvenimenti giornalieri a fare la vita così spettacolare.
Ho imparato che sotto il duro guscio di ognuno c'è qualcuno che vuole essere apprezzato e amato.
Ho imparato che il Signore non ha fatto tutto ciò in un giorno solo. Cosa mi fa pensare che io potrei?
Ho imparato che ignorare i fatti non cambia i fatti.
Ho imparato che quando progetti di prenderti la rivincita su qualcuno, stai solo facendo in modo che quella persona continui a ferirti.
" Spesso si dà sollievo ai propri mali quando se ne parla " Pierre Corneille

Avatar utente
Margherita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1425
Iscritto il: 30/05/2008 - 20:05
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Salerno

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #119740 Margherita
14/01/2013 - 20:56

Sul mio letto, durante la notte, ho cercato colui che l’anima mia ama; l’ho cercato, ma non l’ho trovato.
Ora mi leverò, e andrò attorno per la città, per le strade e per le piazze; cercherò colui che l’anima mia ama; l’ho cercato, ma non l’ho trovato.
Le guardie che vanno attorno per la città m’hanno incontrata; e ho chiesto loro: "Avete visto colui che l’anima mia ama?"
Di poco le avevo passate, quando trovai colui che l’anima mia ama; io l’ho preso, e non lo lascerò ...

cantico dei cantici, cap.3
" Spesso si dà sollievo ai propri mali quando se ne parla " Pierre Corneille

Avatar utente
geltrudemia
partecipe
partecipe
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/06/2011 - 18:23
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Prov. di Ravenna

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #120331 geltrudemia
04/02/2013 - 11:44

Solo e pensoso i più deserti campi
vo mesurando a passi tardi e lenti,
e gli occhi porto per fuggire intenti
ove vestigio uman l'arena stampi.
Altro schermo non trovo che mi scampi
dal manifesto accorger de le genti,
perché negli atti d'alegrezza spenti
di fuor si legge com'io dentro avampi:
sì ch'io mi credo omai che monti et piagge
e fiumi et selve sappian di che tempre
sia la mia vita, ch'è celata altrui
cercar non so ch'Amor non venga sempre
ragionando con meco, et io co·llui..

(Petrarca)

Avatar utente
geltrudemia
partecipe
partecipe
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/06/2011 - 18:23
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Prov. di Ravenna

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #120851 geltrudemia
07/03/2013 - 19:58

E cosi, coll’imagine tua o coll’amor tuo, tu, benché assente, mi sei ognora presente, poiché non puoi allontanarti oltre il confine de’ miei pensieri ed io sono ognora con essi, ed essi con te.

William Shakespeare, Sonetto XLVII

Avatar utente
geltrudemia
partecipe
partecipe
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/06/2011 - 18:23
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Prov. di Ravenna

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #120986 geltrudemia
20/03/2013 - 22:54

...................
Vieni, premurosa,
vieni, materna,
in punta di piedi, infermiera antichissima che ti sedesti
al capezzale degli dei delle fedi ormai perdute,
e che vedesti nascere Geova e Giove,
e sorridesti perché per te tutto è falso, salvo la tenebra e il silenzio,
e il grande Spazio Misterioso al di la di essi... Vieni, Notte silenziosa ed estatica,
avvolgi nel tuo mantello leggero
il mio cuore... Serenamente, come una brezza nella sera lenta,
tranquillamente, come un gesto materno che rassicura,
con le stelle che brillano (o Travestita dell'Oltre!),
polvere di oro sui tuoi capelli neri,
e la luna calante, maschera misteriosa sul tuo volto.
Tutti i suoni suonano in un altro modo quando tu giungi
Quando tu entri ogni voce si abbassa
Nessuno ti vede entrare
Nessuno si accorge di quando sei entrata,
se non all'improvviso, nel vedere che tutto si raccoglie,
che tutto perde i contorni e i colori,
e che nel cielo alto, ancora chiaramente azzurro e bianco all'orizzonte,
già falce nitida, o circolo giallastro, o mero diffuso biancore, la luna comincia il suo giorno.


(Fernando Pessoa)

Avatar utente
geltrudemia
partecipe
partecipe
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/06/2011 - 18:23
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Prov. di Ravenna

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #122052 geltrudemia
06/10/2013 - 22:46

Ieri ho sofferto il dolore,
non sapevo che avesse una faccia sanguigna,
le labbra di metallo dure,
una mancanza netta d'orizzonti.
Il dolore è senza domani,
è un muso di cavallo che blocca
i garretti possenti,
ma ieri sono caduta in basso,
le mie labbra si sono chiuse
e lo spavento è entrato nel mio petto
con un sibilo fondo
e le fontane hanno cessato di fiorire,
la loro tenera acqua
era soltanto un mare di dolore
in cui naufragavo dormendo,
ma anche allora avevo paura
degli angeli eterni.
Ma se sono così dolci e costanti,
perchè l'immobilità mi fa terrore?
(Alda)

Avatar utente
geltrudemia
partecipe
partecipe
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/06/2011 - 18:23
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Prov. di Ravenna

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #122196 geltrudemia
12/11/2013 - 18:09


Avatar utente
Mario
animatore
animatore
Messaggi: 2109
Iscritto il: 04/11/2008 - 16:05
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Livorno

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #122492 Mario
29/01/2014 - 20:09

la vera gioia non sta nel non cadere mai ma nel rialzarsi sempre

Avatar utente
Mario
animatore
animatore
Messaggi: 2109
Iscritto il: 04/11/2008 - 16:05
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Livorno

Re: P&P..prosa e poesia.

Messaggio: #122804 Mario
27/03/2014 - 18:43

Stare in una foresta fissando il sole
guardare gli alberi senza che ve ne sia alcuno
vedere un ruscello mormorante
che sorride e scorre via
correre per sentire il suo ristoro
ma l’acqua si è prosciugata
Vedo il suo volto
e corro a prenderle la mano
non riesco proprio a capire
perché non è mai lì
risuonano le trombe
e tutto il mio mondo si sbriciola
Visioni di angeli tutt’intorno
che danzano nel cielo lasciandomi qui
per sempre addio.
Il mio amore cadrà
come cadranno le foglie
perché la fragile bellezza
delle nostre vite deve sfiorire
benché io talvolta ricordi
gli echi della mia giovinezza
ora non percepisco nessun passato
e nessun amore che sia finito come tale.
Prendi a questo sogno
le stelle si sono colmate di luci
mentre i fiori cadono
come fiocchi di neve dagli alberi
nessuno può giungere a vendicarsi di un dio.
Visioni di angeli tutt’intorno
che danzano nel cielo lasciandomi qui
per sempre addio.
Il ghiaccio sta avanzando
e il mondo ha già iniziato a gelare
vedo la luce del sole
bloccata e smorzata dal vento
le menti sono vacue
i corpi più insensibili
alcuni credono che quando moriranno
vivranno veramente.
Io credo che non ci sia mai una fine
Dio ha abbandonato questo mondo
ai suoi abitanti molto tempo fa
non riesco ancora a capire
perché lei non ci sia mai.
Visioni di angeli tutt’intorno
che danzano nel cielo lasciandomi qui
per sempre addio”.
la vera gioia non sta nel non cadere mai ma nel rialzarsi sempre


Torna a “Libri e letteratura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite