Incontinenza fecale

Sintomi gastro–enterici delle malattie infiammatorie dell'intestino.

Moderatore: paola

Avatar utente
thomas
esploratore
esploratore
Messaggi: 9
Iscritto il: 04/08/2014 - 11:58
Sesso: Maschile
Patologia: Parente/amico

Incontinenza fecale

Messaggio: #123526 thomas
04/08/2014 - 12:17

Salve a tutti, spero di avere "azzeccato" la sezione del forum più adatta. Mi sono registrato perché parente di una persona che soffre della malattia di Crohn, nello specifico mia mamma, che ha 53 anni.

Come se la patologia non fosse già di per sé difficile da affrontare, cosa che del resto vedo tutti i giorni (anche se, devo dire, lei ha molta forza d'animo e non si lamenta mai), da circa sette mesi c'è una complicanza che ci preoccupa. A livello di sfintere qualcosa non funziona più come dovrebbe, mia mamma soffre infatti di incontinenza anale con perdite di piccole quantità di sostanze intestinali che la costringono a indossare quasi sempre prodotti assorbenti in via precauzionale.

Siamo stati da un proctologo che ci ha consigliato un intervento chirurgico che però ci è sembrato fin troppo invasivo, poi abbiamo sentito un altro parere e stavolta le è stato prospettato un intervento con il metodo thd gatekeeper (si può citare il nome? Oppure no? fatemi sapere, nel caso.) che invece è molto meno invasivo e sembra dare buoni risultati.

Vorrei sapere se avete un consiglio da darmi sulla bontà o meno dell'intervento, se per caso ne avete avuto esperienza diretta, mi piacerebbe davvero che mamma potesse liberarsi almeno del problema dell'incontinenza fecale, è ancora giovane e non voglio che si rassegni!

Un grosso "grazie" in anticipo a tutti.

Avatar utente
Mario
animatore
animatore
Messaggi: 1840
Iscritto il: 04/11/2008 - 16:05
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Livorno

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123531 Mario
04/08/2014 - 13:09

Ma il problema è stato accertato che è dello sfintere oppure è dovuto a feci troppo liquide e intestino disturbato? A volte capita doi macchiarsi anche per questi ultimi motivi e in tal caso si potrebbe intervenire sulle cause.
la vera gioia non sta nel non cadere mai ma nel rialzarsi sempre

Avatar utente
thomas
esploratore
esploratore
Messaggi: 9
Iscritto il: 04/08/2014 - 11:58
Sesso: Maschile
Patologia: Parente/amico

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123532 thomas
04/08/2014 - 13:21

Il problema è proprio dello sfintere, a quanto accertato dagli esami, in pratica la muscolatura non riesce più a "stringere" come dovrebbe...

Avatar utente
Mario
animatore
animatore
Messaggi: 1840
Iscritto il: 04/11/2008 - 16:05
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Livorno

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123533 Mario
04/08/2014 - 13:31

Allora non so proprio come poterti aiutare. Sia il problema (fortunatamente per me) che le soluzioni che ti hanno proposto sono per me come l'arabo ma nemmeno l'arabo ufficiale, sono come un dialetto. :sad: Posso solo pensare che, come per tante altre problematiche, prima di rivolgersi a pratiche miracolose solo perchè più allettanti e meno invasive conviene fare i dovuti accertamenti sulla reale efficacia. Che non sia soltanto un metodo per vendere qualcosa facendo leva sui bisogni e le paure di chi sta male. Ma essendo un campo sconosciuto taccio onde evitare di dire altre cavolate.
la vera gioia non sta nel non cadere mai ma nel rialzarsi sempre

Avatar utente
giuseppe
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 952
Iscritto il: 30/12/2004 - 13:59
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn
Località: Gaeta/Lugo
Contatta:

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123537 giuseppe
04/08/2014 - 15:34

Se fossi al posto vostro mi indirizzerei verso un centro specializzato nel trattamento del crohn, che si appoggi ad una chirurgia con ampia casistica sulla patologia. Non basta essere un grande chirurgo per essere certi che non si facciano danni in casi così particolari, occorre la pratica quotidiana.
Ti dico questo perché il crohn colpisce anche l'ano ed è necessario sottoporsi ad esami mirati per escludere l'esistenza di ascessi e fistole che potrebbero aver compromesso l'efficacia dello sfintere.

Dove viene seguita tua madre?
Giuseppe

Avatar utente
thomas
esploratore
esploratore
Messaggi: 9
Iscritto il: 04/08/2014 - 11:58
Sesso: Maschile
Patologia: Parente/amico

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123659 thomas
29/08/2014 - 12:33

Salve a tutti, mi scuso per il "silenzio stampa" ma tra ferie estive e un trasloco in famiglia non ho avuto più modo di collegarmi al forum...
Volevo ringraziarvi per le vostre risposte, e aggiornarvi sulla situazione.

Mia mamma viene seguita da diversi anni da un centro GE di Padova, ma comunque abbiamo cercato anche altri consulti perché è sempre bene avere quanti più pareri possibile. E' così che abbiamo avuto modo di parlare tra le altre cose anche con i medici dell'ospedale di S. Bonifacio (Verona), quindi la scelta di affidarsi al loro approccio è stata ragionata. Ad ogni modo avete fatto bene a sottolineare - anche a beneficio di altri utenti del forum - che bisogna sempre informarsi a 360° prima di prendere decisioni importanti sulla salute!

Adesso mia mamma sta facendo una serie di esami per permettere al chirurgo di conoscere adeguatamente la situazione e capire in che modo può eventualmente procedere. Nel caso avessimo dubbi o perplessità, comunque, non se ne farà nulla, sia ben chiaro: ci andiamo coi piedi di piombo. Vi farò sapere come procederà il tutto, a presto!

Avatar utente
Margherita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1253
Iscritto il: 30/05/2008 - 20:05
Sesso: Femminile
Patologia: M. di Crohn
Località: Salerno

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123660 Margherita
29/08/2014 - 17:02

Grazie per averci informato Thomas. Attendiamo aggiornamenti.
Un abbraccio alla tua mamma.
" Spesso si dà sollievo ai propri mali quando se ne parla " Pierre Corneille

Nikane
esploratore
esploratore
Messaggi: 26
Iscritto il: 31/05/2007 - 12:36
Sesso: Maschile
Patologia: M. di Crohn

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123662 Nikane
30/08/2014 - 08:43

Ciao Thomas,
Premesso che ogni malato di MICI fa storia a sé (e spesso, per lo stesso malato, ció che va bene o male oggi, puó non andare bene o male ugualmente domani), un gastro dell'equipe del mio centro di cura (H Sacco) mi ha risolto una problematica simile a quella di tua madre prescrivendomi l'utilizzo dei dilatori anali: una pratica piuttosto fastiosa che meccanicamente ha rieducato la mia muscolatura al corretto funzionamento.
C'é da dire però (e torniamo alla premessa iniziale) che io al tempo ero reduce da un intervento di fistulectomia abbastanza demolitivo ed avevo appena iniziato la terapia biologica, che aveva improvvisamente spento i sintomi intestinali ed aveva evidenziato un marcato ipertono sfinteriale.
Ho vissuto per più di 3 anni con le pezze al c**o per raccogliere le perdite muco-sierose legate a questa presunta incontinenza e anch'io (mezzo esaurito) prima di risolvere ero stato indirizzato, presso un altro ospedale, all'intervento.
Il consiglio che mi sento di darti ricalca quello di Giuseppe: rivolgetevi ad un altro buon centro di riferimento MICI, dove l'esperienza degli specialisti potrà sicuramente venirvi in soccorso (...MI, BO??? Di ano ne abbiamo uno solo!)
In bocca al lupo
Nikane
... può sempre andare peggio! :)

Avatar utente
thomas
esploratore
esploratore
Messaggi: 9
Iscritto il: 04/08/2014 - 11:58
Sesso: Maschile
Patologia: Parente/amico

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123676 thomas
02/09/2014 - 16:28

Salve a tutti, vi ringrazio per la vostra attenzione nei confronti del nostro caso familiare, lasciatemi dire che sono contento di aver finalmente trovato un luogo dove poter parlare con brave persone del problema di mia mamma.

Nikane la tua testimonianza è davvero preziosa (nonché la tua massima filosofica "di ano ne abbiamo uno solo", chapeau :lol: ), non avevo assolutamente idea che potesse esserci anche una soluzione come quella di cui hai scritto... certo è che valuteremo tutte le opzioni che ci verranno proposte anche in centri medici diversi, abbiamo in programma altri "pellegrinaggi" per capire cosa possa fare veramente al caso nostro. Speriamo bene! A presto

Avatar utente
thomas
esploratore
esploratore
Messaggi: 9
Iscritto il: 04/08/2014 - 11:58
Sesso: Maschile
Patologia: Parente/amico

Re: Incontinenza fecale

Messaggio: #123894 thomas
15/10/2014 - 14:27

Rieccomi fra voi, è passato più o meno un mesetto dall'ultima volta che mi son fatto sentire ma questo periodo di tempo sono stato tutt'altro che inattivo... anzi, "siamo stati": perché ho accompagnato mia mamma da tre diversi specialisti che dopo averla visitata hanno dato il loro parere.

In pratica, considerando anche le visite effettuate prima dell'estate, avevamo in mano i consulti di cinque esperti e di essi tre consigliavano il metodo thd gatekeeper, quindi mia mamma ha pensato di dar fiducia a questo intervento chirurgico. Mi sono informato nel dettaglio a riguardo, e credo che essendo minimamente invasivo (e disponibile con il SSN) mia mamma abbia fatto la scelta giusta.

Chiaramente adesso non ci rimane che attendere che effettuino l'operazione, la data prevista è il 2 dicembre. Speriamo che le arrivi in anticipo un bel regalo di Natale...la guarigione!


Torna a “I disturbi gastro–intestinali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite